Segui il nostro iter di certificazione

Halal Italia propone all’azienda un contratto della durata di tre anni mentre la validità del certificato halal è soggetta a rinnovo annuale. Il contratto di certificazione contiene:

  • l’offerta economica relativa a prodotti, processi o servizi da certificare halal
  • i costi per l’eventuale estensione del certificato a nuovi prodotti, processi, servizi halal
  • i costi relativi a certificati aggiuntivi a quello generale come il certificato per lotto e per l’export
  • il riferimento all’application form compilata dall’azienda con i relativi allegati
  • la menzione degli standard halal di riferimento e dei relativi schemi di certificazione
  • la menzione dei regolamenti Halal Italia applicabili

L’azienda può recedere dal contratto in qualsiasi momento dandone comunicazione scritta, senza essere gravata da penali per il recesso anticipato.

Halal Italia può revocare la certificazione nel caso in cui l’azienda non rispetti determinate condizioni contrattuali. L’azienda e l’Ente di certificazione sono tenute a comunicare tempestivamente qualsiasi variazione che interessi il contratto di certificazione. Entrambe le parti possono non accettare le variazioni proposte.

Regolamenti di certificazione

Regolamenti generali di Halal Italia applicabili a tutti gli schemi di certificazione:

  • R1 – Regolamento di Certificazione
  • R2 – Regolamento per l’uso del marchio Halal Italia
  • R6 – Regolamento per le analisi di laboratorio

Regolamenti di Halal Italia applicabili secondo determinati schemi di certificazione:

  • R3 – Regolamento per la certificazione della macellazione rituale islamica
  • R4 – Regolamento per la certificazione di prodotti alimentari halal
  • R4A – Regolamento Additivi non ammessi
  • R5 – Regolamento per la certificazione di prodotti cosmetici e per la cura del corpo halal